27.10.17 Hate Speech & Social Media | Binaria

Il 27 ottobre saremo presenti e contribuiremo con un piccolo intervento e con un workshop al convegno Hate Speech & Social Media.

Hate Speech & Social Media è un progetto dell’Università degli Studi di Torino che promuove l’integrazione sociale e la coesistenza tra diverse culture tramite strumenti di informazione sulla natura e diffusione dell’hate speech on line in Piemonte.

L’obiettivo principale del progetto è la realizzazione di un’analisi di questo fenomeno sul territorio e la diffusione dei risultati negli Istituti Secondari della regione e tra le associazioni che lavorano con minoranze etniche e religiose presenti sul territorio.

Per partecipare al convegno occorre accreditarsi scrivendo a marco.stranisci@acmos.net.

Il seminario vale come formazione docenti del MIUR.

Mattina
h 9:30 SALUTI ISTITUZIONALI
h 9:45 PRESENTAZIONE DEL PROGETTO HATE SPEECH & SOCIAL MEDIA
Cristina Bosco, Università degli Studi di Torino

h 10:15/11:45
L’AZIONE ISTITUZIONALE CONTRO L’HATE SPEECH ONLINE
Cathy La Torre, Dipartimento per le Pari Opportunità
MAPPARE L’ODIO
Giovanni Semeraro, Università degli Studi di Bari
PAROLE E SENTIMENTO
Francesca Chiusaroli, Università di Macerata

h 11:45/12:40 BUONE PRATICHE DI CONTRASTO ALL’HATE SPEECH ONLINE
LA CAMPAGNA PER LA CITTADINANZA
Diego Montemagno, Acmos
LA CASA DELLE RELIGIONI
Luca Bossi, Benvenuti In Italia
NARRAZIONI E RAPPRESENTAZIONI CONTRO I CONFLITTI
Tatjana Giorcelli, Babelica

Workshop pomeridiano h 14:00/17:00
COME RICONOSCERE E CONTRASTARE GLI HATE SPEECH ONLINE 
A cura di Università di Torino e Babelica

Guardare insieme: le rappresentazioni come risorsa di mediazione dei conflitti

Video di montaggio sulle diverse possibili rappresentazioni dell’hate speech collegato ai fenomeni migratori.
di Umberto Mosca
LA MAPPA È IL RACCONTO.
La narrazione dei luoghi come momento di conoscenza e di riconoscimento reciproci.
Workshop di progettazione e elaborazione di mappe e carnet de voyage come strumento di narrazione e di riconoscimento dei territori, di analisi dei vissuti per comprendere, attenuare e superare i contrasti all’interno delle piccole e grandi comunità
di Pino Pace