Il Doctor Who attraverso tre libri che amiamo

 

  1 3 2

 

Shada – Douglas Adams, Garteh Roberts – Mondadori

Da una sceneggiatura di una puntata mai trasmessa scritta udite udite dal leggendario Douglas Adams, Gareth Roberts pubblica la novelization di questa avventura del Quarto Dottore, perduta in qualche cassetto polveroso e miracolosamente ritrovata. Sfido chiunque, anche i non avvezzi alla fantascienza, a non aver mai sentito parlare della Guida Galattica per gli Autostoppisti di Adams. Primo esempio assoluto di fantascienza comica, una miscela di “serio umorismo” very british e una morale di fondo. Ovvero tutto ciò che è anche il Doctor Who, il serial televisivo di fantascienza più longevo della storia del piccolo schermo, per il quale tutti gli scrittori britannici farebbero carte false per scriverne la sceneggiatura di almeno una puntata. Shada ne è un esempio lampante. Un antichissimo Signore del Tempo si è stabilito da millenni sulla Terra in incognito, in esilio volontario da Gallifrey, pianeta natale della sua razza. Ha con sé, però, uno dei potenti artefatti dell’antichità gallyfreiana, il Codice, un libro dai poteri inimmaginabili. Il cattivone Skagra se ne vuole impossessare per conquistare l’Universo e comprendere i segreti di Shada, il pianeta-prigione dei criminali come lui. Spetterà al Dottore nella sua quarta incarnazione (interpretata in tv da Tom Baker) e dai suoi compagni Romana e K-9, cane-robot.

 

Read moreIl Doctor Who attraverso tre libri che amiamo

Gli anni di piombo attraverso tre libri che amiamo

 

formiche Come-doveva-andare-secondo-Roar-la-recensione COPERTINA-ufficiale-Gioventù-di-piombo

 

Le Formiche di Piombo – Enzo D’Andrea – 0111 Edizioni

Fulminante esordio di questo bravo autore della provincia di Potenza, in cui viene raccontata la vicenda di un giovane ingegnere nella Torino del 1975. Il capoluogo sabaudo è vivo e pulsante nelle descrizioni di D’Andrea come anche l’atmosfera pesante di quel periodo, e la vicenda del protagonista tiene incollati alle pagine. Ne vengono fuori le brutture delle baronie universitarie e la follia delle armi che tanti giovani ha fagocitato in quegli anni. Attraverso fughe e vicissitudini, il lento incedere degli anni farà sì che l’amicizia vinca su tutto ma che lasci anche tanto, troppo, amaro in bocca.

Read moreGli anni di piombo attraverso tre libri che amiamo

Torino gialla attraverso tre libri che amiamo

 

copertina_978 il-diavolo-ai-giardini-Cavour pn

 

 

Il Fantasma di Piazza Statuto – Massimo Tallone – Edizioni e/o

L’autore, fossanese di nascita ma torinese d’adozione, è il padre di un particolare genere di giallo: il thriller-comico. Ha partorito il ciclo incentrato sul personaggio del Cardo, clochard ubriacone, irriverente, senza morale e ignorante come un pesce rosso, ma buono come il pane. Sono sette romanzi editi da Fratelli Frilli Editore di Genova, consigliatissimo il primo Piombo a Stupinigi, che inaugura il filone del mistero fitto e degli omicidi con il sorriso sulle labbra a causa delle situazioni a volte surreali in cui si viene a trovare il protagonista. Ambientato nella piazza che ha visto la nascita del primo Parlamento del Regno d’Italia, pare che il pittore Ettore Doro, morto da tempo, sia tornato come fantasma e si faccia vivo con sinistri rumori nel suo studio. Al di là del muro, però, c’è la camera da letto della governante della famiglia Doro, la signora Annetta. Tra cliché e modi di fare tipici dei torinesi, tra mostre d’arte allestite con i quadri del defunto e merende sinoire, verrà fatta luce sul mistero da un investigatore privato molto particolare. Con l’egida della signora Annetta, personaggio un po’ trafelato che “buca” le pagine.

Read moreTorino gialla attraverso tre libri che amiamo

Narcos, droghe e giornalismo investigativo attraverso tre libri che amiamo

35morti zero 4640_DonWinslow_1246399842

 

Narcos, droghe e giornalismo investigativo attraverso tre libri che amiamo

 

35 morti – Sergio Alvares – Ed. La Nuova Frontiera

Un romanzo costato quindici anni di lavoro ad Alvares. Non tutti di scrittura ma di ricerca e scavo, fra le piaghe della Colombia contemporanea, a stretto contatto con gioie ma soprattutto dolori della storia quando non è ancora tale ma sta finendo di essere cronaca e si trova in un limbo molto poco definibile. Uno stile di scrittura “crudo e realista” dice la quarta di copertina. In realtà la narrazione è fluida e veloce, spesso divertente, ironica, in una prima persona al tempo stesso partecipata e distaccata, il più delle volte rassegnata, ma…

Read moreNarcos, droghe e giornalismo investigativo attraverso tre libri che amiamo

L’Asia attraverso tre libri che amiamo

indo bankok asia

 

 

Imperi dell’Indo – Alice Albinia – Ed. Adelphi

L’autrice è una ragazza inglese con alle spalle studi di Letteratura Inglese e di Storia dell’Asia del Sud. All’età di 29 anni ha compiuto -in solitaria- un Viaggio che davvero bisogna nominare con la maiuscola: l’intero corso del fiume Indo (quasi 3200 Km.) dal delta a sud-est di Karachi, alla sorgente in Tibet. Il risultato è un libro che non si può affatto definire di viaggio nel senso “canonico”, limitante del termine, ma invece saturo di cultura, storia, sofferenze e colori di una delle civiltà più antiche e importanti del pianeta. Laggiù, infatti, per esempio, nacquero alcune delle prime città del mondo. Il fiume più lungo e importante del subcontinente asiatico ha portato la vita (e tutto ciò che ne consegue) laddove regnava il deserto.

Read moreL’Asia attraverso tre libri che amiamo