A che serve un libro senza dialoghi né figure?

Chi non conosce Alice nel paese delle meraviglie?

Il film della Disney ha segnato l’immaginario di moltissime bambine – e anche di qualche bambino – per non parlare poi delle citazioni in circolazione fin da prima dell’avvento dei canali social e ancora le illustrazioni, i disegni, i fumetti; e non dimentichiamoci dei riferimenti e degli omaggi fatti all’opera di Carroll in numerosi libri e film.

Alice è una storia piena di allegorie, simboli, saggezze, verità, spunti di riflessione, misteri, seduzioni. Questo corso vuole quindi fondarsi su due aspetti: da una parte l’analisi del testo, procedendo nella lettura incontro dopo incontro, con la guida della docente Claudia Colucci in un percorso che spiega e racconta questo libro e lo fa in un confronto costante con i corisisti/lettori; dall’altra parte ci sarà una lunga serie di aperture di parentesi sui molteplici mondi scaturiti – come pratiche creative – da questa “meravigliosa” storia.

Cinque appuntamenti, un po’ non-sense e un po’ guidati, paurosi e illuminanti, dedicati alla lettura del testo e così suddivisi:

  1. “Chi sei? – disse il Bruco”. Ovvero le presentazioni! Chi sono i nostri corsisti? Qual è il loro legame con Alice nel paese della meraviglie? Segue introduzione dell’autore, del testo e del laboratorio.
  2. Il mondo filmico che sta dietro alla novella e alle sue suggestioni, partendo dal film Disney. In parole povere: tutti giù nella tana del coniglio.
  3. L’universo artistico: le illustrazioni, le immagini, le musiche ispirate dalla storia di Carroll. (“Io mi so dar ottimi consigli ma poi seguirli mai non so”).
  4. Valentina Mossa, psicologa – esperta di storytelling – ci racconta il mondo onirico e sotterraneo di Alice. “Non calpestare i palmipedoni” o anche “Le erano successe tante cose straordinarie che Alice cominciava sul serio a credere che per lei non ci fossero cose impossibili”.
  5. Alice si sveglia, il libro finisce e passiamo alle conclusioni con una sorpresa!

Utilizzeremo il libro della BUR “Alice nel paese delle meraviglie e Attraverso lo specchio”, Collana Classici Bur Deluxe. Questo testo è ricco di note, illustrazioni e commenti, ottima base per questa “lettura meravigliosa”.

Per chi volesse sarà possibile acquistare il libro dal 27 settembre presso la sede di Babelica e visto che non è necessaria una lettura preliminare potrete acquistarlo anche il giorno dell’inizio del corso.

INFO EDIZIONE 2018

QUANDO

5 incontri di martedì
dal 23/10 al 20/11
orario 18.30-20.30

DOVE

Babelica
Via Pacinotti 29 Torino

CONTRIBUTO

€ 120,00
LEZIONE SINGOLA € 30,00

NOTE

Ingresso riservato ai soci Arci

Pre-iscrizione obbligatoria versando un acconto pari al 30% dell’importo totale sul conto corrente bancario intestato a Babelica IBAN IT25Q0301503200000003563006

Il corso sarà attivato al raggiungimento di un minimo di 8 partecipanti.

Per iscrivervi o per richiedere informazioni abbiamo predisposto il seguente form, oppure scriveteci a info@babelica.it. Grazie.

CLAUDIA COLUCCI

Claudia nasce a Napoli nell’agosto del 1983. Il suo percorso personale la porta a risalire l’Italia, passando dalla Toscana e approdando a Torino nel 2006, ed è proprio qui che si concretizzano le aspirazioni che hanno preso forma negli anni. Claudia conclude il suo iniziale approccio lavorativo nel mondo cinematografico (come sceneggiatrice e responsabile di piccole produzioni) per ritornare alle origini, ovvero alla scrittura, lavorando come blogger e copywriter.

L’esperienza nel mondo editoriale poco a poco si trasforma da attività collaterale in vera a propria – e unica – professione. Attualmente infatti Claudia è una editor a tempo pieno e da marzo del 2016 è anche responsabile e fondatrice di Ricamo Editoriale, service letterario che si occupa non solo di servizi editoriali ma anche dell’organizzazione di corsi, presentazioni ed eventi non solo sul territorio torinese.

Diverse le collaborazioni dirette con autori emergenti e non, formativi i rapporti con le Case Editrici… moltissimi e sempre nuovi i progetti per il futuro.

www.ricamoeditoriale.it

VALENTINA MOSSA

Nata a Bari, di fronte al mare, nel giugno dell’87. Dopo un lungo peregrinare tra l’Italia e l’estero, approda a Torino nel 2014. Lascia il mare ma trova boschi, Mole e Superga. È follemente innamorata del suo lavoro, la psicologa, dei suoi tre cani, dei libri e delle serie tv. Potrebbe definirsi una Psicologa-Storyteller: ama ascoltare e raccontare storie ed è quello che fa anche nella sua attività professionale. Utilizza gli strumenti della narrazione, dallo storytelling alla fiabazione passando dai film, alla fotografia per arrivare alla musica, per costruire, ricostruire e ridare un senso alle storie di vita di tutti coloro che hanno deciso di percorrere un pezzo del loro cammino assieme a lei. 

Privacy Policy