Magic Louisiana

Un percorso di sei serate per farsi ammaliare dalla magia della Louisiana.
La cultura nera e misteriosa nascosta nelle piantagioni di cotone, la musica che guarisce la violenza, un Carnevale di canti e colori, la natura umida che accoglie nelle sue nebbie l’eco di riti magici, inseguimenti diabolici e disastri onnipotenti.

La magic Louisiana è fatta di storie, luoghi e leggende. Da Tennessee Williams a Truman Capote, da Eudora Welty a Kate Chopin, da Dave Eggers a Elliott Chaze, da chi racconta dei disastri a chi inneggia al miracolo, esploreremo insieme una delle terre più uniche d’America dove le normali leggi di natura soggiaciono all’imperativo lanciato da Blanche di Un tram chiamato Desiderio: I don’t want realism. I want magic!

Racconteremo la magic Louisiana attraverso storie, libri, musica, film e naturalmente, libri.
Ecco alcuni titoli:

Tennessee Williams, Un tram chiamato desiderio e L’innocenza delle caramelle
Truman Capote, Altre voci, altre stanze e La forma delle cose
Nic Pizzolatto, Galveston
Elliott Chaze, Il mio angelo ha le ali nere
Dave Eggers, Zeitoun
Ethan Hawke, Mercoledì delle ceneri
Eudora Welty, La figlia dell’ottimista e racconti scelti
Kate Chopin, Il risveglio e racconti scelti

 

QUANDO

Ogni giovedi dal 17 gennaio al 21 febbraio
h 20.00-22.30

DOVE

Babelica
Via Pacinotti 29 Torino

CONTRIBUTO

€ 150,00
PROMO € 140,00 entro 20/12

Promozione ‘early booking’ € 140: per usufruirne occorre versare acconto 30% entro il 20 dicembre.

Ingresso riservato ai soci Arci

Pre-iscrizione obbligatoria versando un acconto pari al 30% dell’importo totale sul conto corrente bancario intestato a Babelica IBAN IT25Q0301503200000003563006

Il corso sarà attivato al raggiungimento di un minimo di 8 partecipanti.

[ vi preghiamo di inviarci mail in caso di iscrizione all’indirizzo info@babelica.it ] 

BIO

MARTA CICCOLARI MICALDI

Giornalista e guida, Marta Ciccolari Micaldi è specializzata in cultura e letteratura contemporanea nordamericana. Nel 2013, di ritorno da un soggiorno di dieci settimane negli Stati Uniti, ha inaugurato un blog di esplorazione del costume e della cultura statunitense (La McMusa), con un focus particolare sul romanzo contemporaneo e i concetti sempre vivi e intrecciati di sogno americano e on the road. Gli stessi che, poco dopo, hanno dato vita al suo corso di Letteratura Americana e ai tour letterari in America Book Riders, entrambi volti a unire geografia e letteratura.