A ognuno la sua storia… la scrittura come mezzo per indagare la memoria

storia#2
 

A OGNUNO LA SUA STORIA… MODULO 2 – la scrittura come mezzo per indagare la memoria

La prima parte di questo percorso legato all’autobiografia, ma anche e soprattutto alla scrittura narrativa, è servito per imparare a scavare nei ricordi, per provare a descrivere le sensazioni, per capire come rendere universale un’esperienza.

Il secondo step del nostro cammino insieme sarà da una parte dedicato all’analisi più approfondita degli scritti prodotti durante il corso, e dall’altra a un’ulteriore indagine della memoria, per essere ancora più pronti e consapevoli per la scrittura del proprio racconto autobiografico.

a cura di Claudia Colucci

 

PS: il breve sommario delle lezioni non entra nello specifico perché ogni incontro avrà in sé una piccola scoperta, per raccontarsi con maggiore spontaneità!

 

Lezione 1 – L’autobiografia: il racconto fotografico. Grazie al supporto delle immagini, quelle di una vita, quelle dell’infanzia o che hanno immortalato i momenti più belli e importanti, proveremo a costruire una vera e propria storia.

Lezione 2 – Dimmi come scrivi e ti dirò chi sei! Scrivere a mano implica fatica, impegno, la mancata possibilità di correggere e cancellare le parole con facilità, e non siamo più abituati a farlo. Ma le lettere messe su carta possono raccontare molto di noi…

Lezione 3 – Lezione pratica di scrittura. Sempre utilizzando la materia autobiografica andremo ad approfondire alcuni aspetti della narrazione, per capire come fare a gestire i dialoghi, i personaggi, l’ambientazione, le descrizioni, le pause, il ritmo e tutto ciò che compone un testo narrativo.

Lezione 4 – Lezione individuale. Ogni partecipante avrà a disposizione un po’ di tempo a tu per tu con la “maestra” per rivedere e correggere un testo scritto e in parte già lavorato all’interno del corso stesso.

Lezione 5 – L’autobiografia, esercitazioni pratiche. Non sono mai abbastanza i modi e le strategie per andare a richiamare la memoria. Visto che il corso giunge al termine proveremo a individuare filoni, temi, cose, persone ed emozioni, che possono comporre davvero la vostra storia.

Lezione 6 – Conclusioni. Una piccola dose di esercizi, i saluti di rito, consigli, delucidazioni e gli ultimi feedback, per completare l’ultima parte di questo percorso sulla scrittura autobiografica.

Durante le sei settimane del corso ci saranno anche degli esercizi di scrittura da svolgere a casa e da condividere col gruppo. Per ogni “compito” i partecipanti riceveranno un feedback personalizzato sulla scrittura e sui contenuti.

 


DOPO IL SUCCESSO DELLE PRIME DUE EDIZIONI, IL CORSO DI AUTOBIOGRAFIA È IN STANDBY

SE SEI INTERESSATO/A AL CORSO CONTATTACI O ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO/A

NEL FRATTEMPO SE VUOI DAI UN’OCCHIATA ALLE ALTRE PROPOSTE DEL CANALE ‘SCRITTURA’


 

Claudia Colucci

nasce nella calura estiva dell’agosto del 1983, a Napoli, amata terra d’origine e al tempo stesso città che le appartiene per nascita ma non per spirito. Della napoletanità conserva il cuore colmo d’amore e la malinconia, ma come ci tiene a precisare da sempre, non è eccessivamente socievole, non ha in ogni momento la battuta pronta, e non sa cantare né suonare il mandolino. E soprattutto, non beve caffè. Approda a Torino, dopo numerosi studi ed esperienze in ambito cinematografico come sceneggiatrice e organizzatrice di produzioni video, e frequenta il Master in Tecniche della Narrazione della Scuola Holden. L’incontro con Torino era già stato un colpo di fulmine quando nel 2004 l’aveva visitata come “turista”, bramando questo incontro, per scoprire e saccheggiare la città di quella sua aria elegante e magica, austera e al tempo stesso accomodante… E dal 2006 vive in questa terra sabauda con estrema felicità e continuando a meravigliarsi della bellezza che ogni giorno Torino offre. Editor di professione, collabora non solo con case editrici ma anche con gli scrittori, svolgendo una professione un po’ strana, il tutoraggio letterario (o counseling letterario), una sorta di supporto costante durante tutte le fasi della scrittura, dall’ideazione alla stesura definitiva, prima che il romanzo diventi una vera e propria opera compiuta. Ha lavorato come foodblogger – è anche una cuoca provetta – e scrivendo di viaggi e cani (che adora!), sempre attraverso i blog. Poi come copywriter per una piattaforma on line. Ha pubblicato alcuni racconti e adesso si destreggia tra le pagine del suo blog intheplot, raccontando principalmente dell’insana mania per le serie tv, ma puntando qualche volta anche sul cinema e sulla letteratura.