All Roads Lead to Nashville

188550_4867202528079_1679679431_n

Nashville. La città della musica. La città del Country. A #Fromfolktofolks si parlerà oggi di come, sul finire degli anni 50 e dopo l’esplosione del Rock’n’Roll, Nashville abbia saputo trovare una nuova strada per la musica country.

Con l’avvento di Elvis e del Rock il Country, dopo il grandissimo successo dei pionieri del genere e degli HonkyTonkers, da Jimmie Rodgers a Hank Williams, trovò proprio grazie all’industria musicale di Nashville, alla lungimiranza di alcuni produttori (tra i quali Chet Atkins) e all’esplosione di alcune grandi star una nuova strada per rinnovarsi e diventare (come dissero alcuni) non più musica da bar ma musica da salotto.

Patsy Cline fu la pioniera; iniziò la carriera vestita da CowGirl e la terminò (purtroppo prematuramente) con abiti da Cocktail, metafora assoluta del cambiamento che la Country Music stava subendo in quel periodo.

Questa che ascoltiamo è la splendida Crazy, scritta dal grande Willie Nelson (che – pensate – ad inizio carriera voleva fare il Crooner ).

Poi tanti altri dopo di lei. Questa sera ne parleremo e ci guarderemo anche un bel po’ di video pieni di Paillettes, vestiti di Nudie Cohn e musica strappalacrime.

Perché mancare?

Vabbè – se proprio dovrete mancare – ascoltatevi almeno la playlist.
Ci trovate anche un omaggio al grande Merle Haggard che da pochissimo ci ha lasciato.