ARTEKINO 2020 | A Glance On

un rapido sguardo su Artekino 2020

Full Contact - D. Verbeek, 2015

Come in un videogame, Ivan, moderno soldato, combatte al sicuro, lontano dai campi di battaglia. La percezione è anomala ed un tragico errore è ancor più disorientante. Complice il lavoro fotografico di Frank van den Eeden, le atmosfere immobili, a tratti eteree e oniriche, trasmettono turbamento e difficoltà. Tentare di liberarsi dal “contatto” mortale per ristabilire un “contatto” vitale.

Sébastien Tellier: Many Lives - F. Valenza, 2020

Doc sulla vita artistica del cantautore  Sébastien Tellier, ne lascia percepire il senso di abbandono psichedelico tra il “magnifico e il patetico”, non senza la sensazione di un dolore onnipresente. Sembra dire poco su tanto o che non ci sia poi così tanto da dire.

Alessandro Cellamare

Motherland - T. Vengris, 2019 & Love Me Tender - K. Reynicke-Candeloro, 2019

Due film diversissimi che hanno in comune l’osservazione di due adolescenti e i rapporti coi genitori.
In Motherland il silenzioso, solitario e pensieroso Kovas subisce le decisioni della madre, divorziata negli Stati Uniti di ritorno nella sua terra – l’Unione Sovietica da poco dissolta -, convinta di ritornare in possesso delle sue proprietà.
In Love Me Tender la agorafobica Seconda esprime con il corpo tutta la sua rabbia in una sorta di autoreclusione. Dopo la morte della madre e l’abbandono del padre troverà la forza di aprirsi al mondo.
Adolescenze devastate, abbandonate a se stesse, che si confrontano con la totale sordità emotiva delle famiglie.

Tiziana Garneri

Cat in the Wall - V. Kazakova & M. Mileva, 2019

Non bastano dei validi attori per reggere un film che vuole parlare di piccoli contrasti e realtà ma ha poco fiato e idee narrative. Il gatto poteva essere un macguffin da sfruttare a tutto tondo, ma il dramma emerge appena e il film è noioso.

Alessandro Cellamare

Love Me Tender - K. Reynicke-Candeloro, 2019

Ci confida e suggerisce la regista: un film in parte autobiografico sulla clausura che si adatta sorprendentemente ai tempi della pandemia. Storia Bizzarra e originale con alcuni connotati della commedia in cui Seconda, la protagonista, si avventura all’aria aperta protetta da un involucro blu.

Full Contact - D. Verbeek, 2015

Asettico ritratto di un uomo alienato, rafforzato dall’abbondanza di bianco su territori deserti e da silenzi assordanti. Regia pulita, essenziale, ed una frattura temporale che amplifica l’atroce passato della prima parte per caratterizzare la seconda. Bel lavoro.

Alessandro Cellamare

Negative Numbers - Uta Beria, 2019

Ambientato in un carcere minorile in Georgia, un film che descrive attentamente le dinamiche tra i detenuti, le gerarchie, i soprusi, le violenze, cui partecipano le guardie.

Una storia che si concentra in particolare su Nika, personaggio dall’esperienza complessa, leader indiscusso che sta progettando una rivolta. Una storia non nuova nella cultura criminale già narrata parlando dei vecchi tempi dell’Unione Sovietica e che si mantiene intatta anche dopo la caduta del comunismo, dove l’elemento interessante è l’introduzione dello sport, il rugby – insegnato da due ex giocatori ed ex detenuti -, che esprime una potenza catartica. Un ruolo, quello dello sport, che induce alla riflessione soprattutto Nika, che finisce per mettere in discussione i valori criminali in cui ha sempre creduto.

La partita finale diventa simbolicamente il viatico per una concezione diversa dell’esistenza.

Tiziana Garneri

Son of Sofia - E. Psykou, 2017

Elina Psykou ci parla del dodicenne Misha, attonito e spaesato nel venire trasferito come un pacco dalla sua Russia ad Atene, durante le Olimpiadi del 2004. 
La morte del padre, la madre che vive ad Atene risposata con un vecchio militare a cui faceva da badante: sono queste le spaesanti coordinate con cui il ragazzo deve fare i conti.
Una storia che si dipana in un buio e claustrofobico appartamento tra l’algidità della madre e la durezza dell’anziano. L’unico rifugio è il mondo onirico dove Misha immagina di essere un orso che si relaziona con altri peluches.
Per il cinema europeo ancora un’adolescenza negata nei suoi bisogni affettivi, in cui i pensieri e i desideri dei figli non vengono visti.

Tiziana Garneri

Cat in the Wall - V. Kazakova & M. Mileva, 2019​

La vita di una sorella e un fratello bulgari, fuggiti a Londra per trovare un futuro più degno al loro livello di istruzione.
Una disagiata famiglia multiculturale in cui la madre cerca di tenere insieme un figlio violento ed alcoolista, una nuora isterica e una figlia con un grosso trauma alle spalle.
Un gruppo di condomini, non più così entusiasti della Brexit, sullo sfondo di serramenti sostituiti a forza.
Gli eventi faranno cambiare direzione alla vita della giovane architetto, che smette di lottare contro il sistema lavorativo riiniziando a dipingere.
Un fresco film alla Ken Loach con un’ottima recitazione e riprese che riescono a farci credere di essere in quelle case con i protagonisti.
Un tuffo nella reale vita dei sobborghi londinesi dove la necessità di dividere gli spazi fa imparare la tolleranza e la comprensione come uniche possibilità di sopravvivenza.

Liliana Giustetto

Negative Numbers - Uta Beria, 2019

Storia vera in un centro di detenzione giovanile in Georgia.
Grazie al rugby, Nika, incaricato di organizzare una rivolta nel carcere, capisce il valore della vita, sua e dei suoi amici,e svolta.

Liliana Giustetto

Full Contact - D. Verbeek, 2015

Quando accidentalmente bombarda una scuola con il suo drone da guerra, Ivan deve fare i conti con i sensi di colpa, gli incubi lo aggrediscono e lo portano vicino alla pazzia.
Tanto l’arma lo teneva distante e al sicuro dal nemico, quanto lo separava dalla realtà del combattimento.
Riesce a trovare un contatto con la sofferenza e la lotta per mezzo del pugilato. Recitato egregiamente, riesce a trasmetterci tutta la sofferenza della mente del protagonista, interpretato da un bravissimo Grégoire Colin che ha ultimamente lavorato nella serie Lupin.

Liliana Giustetto

Son of Sofia - E. Psykou, 2017

Misha, un dodicenne russo, arriva in Grecia per riunirsi con la madre vedova, che non vede da 2 anni.
Il mondo degli adulti lo aggredisce senza ritegno, ma la sua determinazione a riportare il rapporto tra lui e la madre a com’era in precedenza gli permette di superare tutti gli ostacoli che trova sulla sua strada.
Lo aiuta in questo la sua fervida immaginazione che lo tiene ancorato ad un mondo di fantasie oniriche ed infantili delle sue fiabe preferite.

Liliana Giustetto

BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Pacinotti 29 Torino

Accedi ai corsi online!

  • Matota 2021 // evento online Voglio Votare anche io con Valentina Cavallaro e Giusi Marchetta in collaborazione con I luoghi delle Parole
    16 Aprile 2021 @ 18:00 - 19:00
    Dettagli

  • Directedby nuova edizione
    19 Aprile 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • 1951-2021 50 anni di rock
    20 Aprile 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Matota 2021 Lo zaino del partigiano presso Gruppo Abele Binaria
    25 Aprile 2021 @ 15:30 - 16:30
    Dettagli

  • Directedby nuova edizione
    26 Aprile 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Matota 2021 // evento online Patria con Bruna Martini moderata da Nicoletta Daldanise di Teste di Medusa in collaborazione con I luoghi delle Parole
    27 Aprile 2021 @ 18:00 - 19:00
    Dettagli

  • 1951-2021 50 anni di rock
    27 Aprile 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Directedby nuova edizione
    3 Maggio 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • 1951-2021 50 anni di rock
    4 Maggio 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Matota 2021 // evento online Nome di Battaglia nero con Sonia Maria Luce Possentini e Francesco Filippi in collaborazione con I luoghi delle Parole
    5 Maggio 2021 @ 18:00 - 19:00
    Dettagli

  • GUIDA AL CINEMA WESTERN
    6 Maggio 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Directedby nuova edizione
    10 Maggio 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • 1951-2021 50 anni di rock
    11 Maggio 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • GUIDA AL CINEMA WESTERN
    13 Maggio 2021 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli