associazione di promozione sociale

AUDITION | Hey ci stai, kiri kiri kiri con me…

Titolo originale: Ōdishon

Regia: Takashi Miike

Anno: 1999

Produzione: Giappone, Corea del Sud

una recensione a cura di Elena Pacca

Cosa dire di non già detto su Audition, di Takashi Miike?

Per chi, come me lo vede per la prima volta all’alba del 2023, dico intanto – e qui lo può dire soltanto uno che lo vede a più di vent’anni dall’uscita in sala – che è un film che regge benissimo la distanza. Miike allestisce una suite memorabile per eleganza, rigore formale – allietato da tocchi pop come il cappotto con l’enorme collo di pelliccia riccia rossa, che si staglia in un universo monocromo, tetro e apparentemente asettico – e cattiveria sottile e profonda quanto quella inferta da un cavo d’acciaio, che ci mette letteralmente nel sacco. Come gli aghi da agopuntura, cura che blocca i centri del dolore o, qualora lo si voglia, li attiva. E qui il dolore arriva, figlio di un male all’origine del tutto. Perché le parole sono false, l’unica verità sta nel dolore che è in grado di far percepire che si esiste, una cognizione di sé che passa attraverso il corpo che soffre. E come se soffre! Audition è, forse, vendetta, autodeterminazione, denuncia, smascheramento, sottomissione, definizione dei ruoli, contesa dialettica maschile/femminile, incarnata non solo da Shigeharu e Asami, i due protagonisti, demolizione di un patriarcato oscuro e di lungo corso, croce e delizia di un paese, il Giappone, così ipermoderno, tecnologico e così altrettanto ancorato a un passato retrogrado, imperiale e ultra tradizionalista. È disperata ricerca di amore e poi solitudine e disincanto e illusione e inadeguatezza e desiderio e frustrazione. Nella variegata e prolifica produzione del regista cercare gli agganci, le derivazioni è quasi impossibile. Ma la stanza di Asami, il telefono in primo piano, l’incombere degli squilli e dei rumori, corporei e non, per un attimo illuminano di un lampo lynchiano la messinscena allestita a regola d’arte che difficilmente allieterà i nostri sogni a venire.

Audition img 1 elena
BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Fossano 8 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • Gruppo Filosofia
    23 Aprile 2024 @ 14:30 - 16:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    23 Aprile 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • Presentazione Mosche di Valentina Santini aperitivo + presentazione
    23 Aprile 2024 @ 19:30 - 21:30
    Dettagli

  • Prima nazionale del romanzo Mosche di Valentina Santini
    23 Aprile 2024 @ 20:00 - 21:30
    Dettagli

  • Gruppo Filosofia
    30 Aprile 2024 @ 14:30 - 16:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    30 Aprile 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • La piccininna con Silvia Montemurro e il gruppo di lettura
    5 Maggio 2024 @ 16:00 - 17:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    7 Maggio 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • Presentazione Grattini, Il gregge
    9 Maggio 2024 @ 19:00 - 20:00
    Dettagli

  • Presentazione Davide Grittani, Il Gregge edizioni Alterego - Presenta Piero Ferrante
    10 Maggio 2024 @ 19:00 - 20:15
    Dettagli

  • Presentazione Piegiorgio Pulixi in occasione del SalTooff
    11 Maggio 2024 @ 18:00 - 19:30
    Dettagli

  • Presentazione Trudy Carlotto presso Volere la Luna SalToOf
    12 Maggio 2024 @ 19:30 - 20:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    14 Maggio 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli