#moodbabelico 5 | IL FANTASTICO

Il #moodbabelico di oggi lo dedichiamo all’universo ispiratore de I cavalieri del norddi Matteo Strukul,edito da Multiplayer Edizioni e recensito su Sugarpulp Magazine giusto per ingannare l’attesa fino a venerdì prossimo data della presentazione del suo libro in Babelica…

Partiamo! Caliamoci nel Medioevo, così com’è vivo nel nostro immaginario, con le sue ambientazioni che scatenano le ali della nostra fantasia. Solitamente, il periodo medievale è luogo, spazio e tempo perfetto per avventure fantastiche, intrise di magia, cappa e spada, missioni importanti, eroi senza macchia e senza paura ma anche di background reali sullo sfondo di vicende romanzate basti pensare al romanzo scritto dalle abili mani di un autore di casa nostra: Umberto Eco con il suo Il nome della Rosa edito Bompiani. Un thriller perfettamente calato nel contesto storico in cui è ambientato e che ha tratto ispirazione per luoghi ed atmosfere proprio dalla Sacra di San Michele .

Read more#moodbabelico 5 | IL FANTASTICO

#moodbabelico 4 | THE AMERICAN SADNESS

Il #moodbabelico 4 nasce da una chiacchierata avuta con Serena Bertoglio, neolaureata in Scienze della comunicazione con la tesi  dal titolo “The American Sadness: Inclusione ed Esclusione nel reportage narrativo nordamericano contemporaneo”.

Il tema del’ American Sadness ci ha incuriosito a tal punto da chiederle di occuparsi del post di quest’oggi 🙂

The American Sadness è il rovescio dell’American Dream: uno stato di malessere che coinvolge gli Stati Uniti, una condizione di disagio più o meno latente, un’ombra incombente sul sogno americano. L’ombra coinvolge non solo il racconto dell’Esclusione (la tristezza di chi abita i margini della società americana) ma si allunga fino a quello dell’Inclusione (la tristezza dei “privileged American”, dalla Middle Class ai ceti più benestanti) e culmina alla Convergenza dei due assi, quando il mondo degli inclusi e quello degli esclusi collidono.

Lo spunto ci viene proprio da David Foster Wallace che in un’ intervista (Laura Miller – Salon, 9 marzo 1996) parla di  “A real American type of sadness” (“Un genere di tristezza veramente americano”) e ne troviamo traccia in molteplici testi, film, documentari e non solo… Ve ne citiamo alcuni e li suddividiamo in:

Read more#moodbabelico 4 | THE AMERICAN SADNESS

#moodbabelico 3 | IL MALE

Il #moodbabelico di oggi lo dedichiamo al “Male”.
Dal tormento di voler scrivere del male con “L’impostore” di Cercas, al male celato dove non si pensa possa esistere con “L’avversario” di Carrère, dal male che sconvolge la vita di chi lo racconta con “A sangue freddo” di Capote fino ad arrivare ad un film dove il male è vicino e la sua rivelazione è tatuata sulla pelle del protagonista con “Memento” di Nolan. Non potevamo non concludere ricordando il torinese Museo di Antropologia Criminale Cesare Lombroso.
 20x20
20x20
cercas   carrere 81IqsAxscVL
20x20

Read more#moodbabelico 3 | IL MALE

#moodbabelico 2 | MONET

Il #moodbabelico di questa settimana lo dedichiamo a Monet, alle sue opere in esposizione alla Gam di Torino, ad un libro geniale, Sacré Bleu, che tratta le figure degli impressionisti e della Parigi di fine ‘800 tra intrighi, passioni e elementi paranormali per finire con un video di presentazione del Monet’s palate cookboook a metà strada tra il saggio,

#moodbabelico 1 | BACK TO THE FUTURE

Ecco la versione beta di quel che sarà il post #moodbabelico del mercoledì in attesa della versione definitiva. Abbiamo pensato ad un post visuale, più immediato, che “parli” attraverso le immagini. Gli argomenti che tratteremo saranno svariati, con un occhio di riguardo alla cultura con la c minuscola e alle cose che amiamo in Babelica. Oggi 21.10.2015 non potevamo dimenticarci