associazione di promozione sociale

GODLAND – NELLA TERRA DI DIO | Figli di un dio minore

Titolo originale: Vanskabte land

Regia: Hlynur Pálmason

Anno: 2022

Produzione: Danimarca, Islanda, Francia, Svezia

una recensione a cura di Elena Pacca

Religione Natura Cultura Lingua. I punti cardinali che delimitano l’orizzonte asfittico del formato 4:3 di Godland, arida parabola che, come in una fotografia – spunto presunto che dà il là al film –  difetta di spessore e profondità tridimensionale. Non ci si chiede mai perché i personaggi agiscano come agiscono. Se ne prende atto in un dato di fatto che alla fine risulta estenuante, sterile e glaciale. Un obbligo scaglia Lucas, giovane prete luterano, lungo la traiettoria incerta e irta di ostacoli di un viaggio interminabile dalla Danimarca per edificare una chiesa in una Islanda desolata, impervia e ostile. Il conflitto tra le due culture si inasprisce in un crescendo di asperità declinate sul viso dei protagonisti senza reali motivazioni, lungo un declivio di ineluttabilità. Gli unici spunti vitali, mossi da una sorta di ribellione o non rassegnazione, scaturiscono dalle due giovani ragazze, figlie del uomo che ospita Lucas. La parola di Dio è priva di significato, quando non muta. La natura fa il suo corso, indifferente alle miserie umane, riproducendosi meccanicamente in un ciclo perpetuo che fagocita ciò che viene lasciato dall’uomo sulla terra. I numi tutelari della cinematografia nordica – Dreyer, Bergman – guardano inerti a un tentativo ambizioso, ma sopraffatto dall’eccesso di formalismo. L’ambientazione paesaggistica, nonostante l’eruzione vulcanica, non basta a scaldare e ad animare un film a cui manca proprio un cuore, seppur ferito o dilaniato dal dubbio. Ed è un peccato. Quasi mortale.

Godland img 1 elena
BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Fossano 8 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • Tanta fatica per nulla la regola della precarietà con Edi Lazzi - Working class Stories
    14 Aprile 2024 @ 16:00 - 17:30
    Dettagli

  • Gruppo Filosofia
    16 Aprile 2024 @ 14:30 - 16:30
    Dettagli

  • Progetto lettura Leggere per imparare
    16 Aprile 2024 @ 16:30 - 18:00
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    16 Aprile 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • Sylvia Plath corso di Paola Zoppi
    17 Aprile 2024 @ 20:30 - 22:30
    Dettagli

  • Zaino del partigiano a Rivalta Biblioteca
    20 Aprile 2024 @ 10:45 - 12:00
    Dettagli

  • Festa di Cartiera
    20 Aprile 2024 @ 15:00 - 19:00
    Dettagli

  • “The worker’s jazz quintet” per la rassegna The Working Class Stories
    20 Aprile 2024 @ 18:00 - 19:00
    Dettagli

  • Gruppo Filosofia
    23 Aprile 2024 @ 14:30 - 16:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    23 Aprile 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • Presentazione Mosche di Valentina Santini aperitivo + presentazione
    23 Aprile 2024 @ 19:30 - 21:30
    Dettagli

  • Prima nazionale del romanzo Mosche di Valentina Santini
    23 Aprile 2024 @ 20:00 - 21:30
    Dettagli

  • Gruppo Filosofia
    30 Aprile 2024 @ 14:30 - 16:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    30 Aprile 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • La piccininna con Silvia Montemurro e il gruppo di lettura
    5 Maggio 2024 @ 16:00 - 17:30
    Dettagli

  • E sai cosa vedi 2024
    7 Maggio 2024 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • Presentazione Grattini, Il gregge
    9 Maggio 2024 @ 19:00 - 20:00
    Dettagli

  • Presentazione Davide Grittani, Il Gregge edizioni Alterego - Presenta Piero Ferrante
    10 Maggio 2024 @ 19:00 - 20:15
    Dettagli

  • Presentazione Piegiorgio Pulixi in occasione del SalTooff
    11 Maggio 2024 @ 18:00 - 19:30
    Dettagli

  • Presentazione Trudy Carlotto presso Volere la Luna SalToOf
    12 Maggio 2024 @ 19:30 - 20:30
    Dettagli