7 workshop per imparare l'arte dell'illustrazione

a cura di Francesca Chessa

Un percorso in sette appuntamenti immersivi per imparare dai migliori artisti italiani – selezionati da Francesca Chessa – l’arte dell’illustrazioni. Tecniche differenti per esplorare l’arte dell’illustrazione.

MARZO 2022 / sabato 12 e domenica 13

Paesaggio in Bianco e nero

tenuto da Pia Valentinis

Durante il laboratorio sperimenteremo diverse tecniche del bianco e nero: matita, collage, tratteggio con la penna, graffito.

  • cartoline con foto di paesaggi – matite h,b,f (assortite, a piacimento)
  • fogli neri e fogli bianchi A4 – cartoncini bianchi (ad esempio fabriano lisci)
  • forbici
  • colla stick
  • penna pilot 0.4 nera – qualche foglio di acetato trasparente
  • una pennellessa morbida larga 3 centimetri circa, anche 4
  • tempera acrilica NERA Polycolor (è necessario che sia PROPRIO questa MARCA)- un taglierino

APRILE 2022 / sabato 9 e domenica 10

Carta su Carta

tenuto da Eva Rasano

Breve excursus sul collage: artisti che lo hanno utilizzato, varie tipologie di collage (tinte piatte, carte preparate, ritagli di giornale)

LAVORARE CON LE TINTE PIATTE
Come si lavora con le tinte piatte: come ottenere gli effetti di contrasto e movimento

CREARE UN PERSONAGGIO
Come creare un personaggio con questa tecnica?
Metodi per passare dal disegno al collage, come sintetizzare le forme e dare espressività e
movimento al nostro personaggio.

L’AMBIENTAZIONE
Prospettiva e bidimensionalità Come creare un’ambientazione interessante facendo uso delle tinte piatte; come rendere gli elementi decorativi parte integrante dell’ambientazione e della composizione.

IL LETTERING
Utilizzo delle lettere ritagliate per creare titoli o scritte che abbiano anche la funzione di elemento illustrativo.

CREARE UNA PICCOLA STORIA
Nell’ultima parte dell’incontro i partecipanti verranno invitati a creare una piccola storia che abbia come protagonista il personaggio inventato da loro. Si lavorerà su un leporello a cinque facce.

  • Carta o cartoncini bianchi e colorati (tinte vivaci) formato A4
  • Strisce di carta formato 10×50
  • Carta colorata (colori vivaci)
  • Carte di recupero (carte da regalo, imballaggi, ecc), riviste
  • Fogli per schizzi
  • Colla stick
  • Colla vinilica
  • Pennelli piatti
  • Forbici
  • Matite, Gomme
  • Stecca d’osso

MAGGIO 2022 / sabato 14 e domenica 15

Come un albero... mi dipingo

tenuto da Rossana Bossù

Come usare i colori acrilici per dipingere alberi.

Il laboratorio consiste nel realizzare un ritratto di sé sotto forma di albero.
Per farlo dipingeremo con i colori acrilici.

Il laboratorio sarà realizzato in cinque passi, si partirà dal nucleo, dal particolare, per arrivare al grande, al generale.

Si inizierà definendo una cellula, un insieme di cellule, il seme, un dettaglio dell’albero  a seconda se vi identificate di più nelle radici, nel tronco-corteccia, nei rami, nelle foglie… e l’Albero nella sua interezza.

Infine raccoglieremo le cinque immagini realizzate in un libretto autoprodotto.

Come un Albero mi dipingo, una rappresentazione botanica di sé, dalle origini a come si è ora in forma di libro vegetale.

Non sono richieste particolari esperienze o conoscenze, basta la voglia di giocare e la curiosità.

  • Carta tipo Fabriano, semiruvida – ruvida, almeno 200 grammi (5-6 fogli) formato A4
  • Cartone marrone riciclato (tipo quello degli scatoloni o del materiale da imballaggio), 6-7 pezzi di diverse misure
  • Colori acrilici: bianco, nero, cyan, magenta, giallo primario + 2 colori a scelta che vi piacciono (uno chiaro e uno scuro) esempio di marca, buon compromesso qualità/prezzo: Acrilico Polycolor Maimeri
  • Un Pennello sintetico a punta tonda, misura n. 1 (una marca, buon compromesso tra qualità/prezzo: Da Vinci).
  • Un Pennello sintetico a punta tonda, misura n. 5 (una marca, buon compromesso tra qualità/prezzo: Da Vinci)
  • Un pennello di setola cinese punta piatta, misura n. 16
  • Una pennellessa di setola cinese punta piatta, misura n.40
  • Piatti di plastica e bicchieri di plastica o se preferite un barattolo di vetro dei sottaceti o della passata di pomodoro (comuni piatti e bicchieri di plastica che si usano per il pic nic)
  • Stracci bianchi o della comune carta tipo Scottex.

GIUGNO 2022 / sabato 11 e domenica 12

Morfologie e Metamorfosi

tenuto da Monica Monachesi

“Non hanno mani per maneggiare il mondo eppure sarebbe difficile trovare artefici più abili nella costruzione di forme”. Una frase di Emanuele Coccia per esprimere il senso di ciò che l’attività intende mettere sotto ai nostri occhi, per accorgerci, meravigliarci e conoscere il patrimonio verde in cui siamo immersi. Lasciamoci ispirare!

La prima giornata sarà dedicata alla realizzazione di un piccolo vademecum per il riconoscimento delle piante. Partendo dall’osservazione morfologica delle foglie  ogni partecipante stamperà e disegnerà il proprio vademecum. Per stampare si useranno timbri fatti a mano, messi a disposizione dalla conduttrice, e poi ognuno realizzerà un nuovo timbro personale. In seguito le forme preferite saranno rielaborate attraverso un percorso dedicato alla stampa su tessuto con stencil.

  • matita

  • gomma

  • cutter e forbici per ritagliare nel dettaglio

  • colla stick

  • è possibile portare eventuali forme vegetali preferite da osservare dal vero

  • Fommy o gomma Eva/Crepla

  • un foglio (o almeno 2 A3) – spessore 2 mm. – colore indifferente (NON glitter)

  • un tampone di inchiostro (per stampare il proprio vademecum), per esempio Stamp Pad La Stamperia tamponi pigmentati dimensioni cm. 7,5x5x2,2

  • un supporto o più per stampa su tessuto ( T-shirt, borsa, runner o altro in cotone liscio chiaro, già lavato per eliminare l’appretto e stirato)

  • 1 rotolo carta da cucina tipo scottex

  • 2 o 3 fogli di acetato formato A4

  • un pennarello indelebile punta rotonda

  • colori per la stoffa (anche solo 1 o 2)

  • carte per vademecum pretagliate (carta avorio 300 gr. fto A6)

  • 2 supporti di legno per nuovi timbri

  • anello metallico

  •  

    Materiali a diposizione dei partecipanti: timbri con fogli, materiali di riferimento per il disegno nel dettaglio

LUGLIO 2022 / sabato 9 e domenica 10

Ritagliati una storia

tenuto da Jimmy Rivoltella

Il collage viene dal francese e significa letteralmente incollare. Oggi si definisce con questo termine qualsiasi manufatto realizzato incollando su una superficie piana uno strato realizzato attaccando insieme elementi, anche diversi, come carta di giornale, carta da parati, illustrazioni o stoffa. Come tecnica artistica vera e propria il collage nasce all’inizio del novecento e fin dagli anni ’30 aveva interessato parecchi artisti perché offriva libertà espressiva attraverso l’uso di materiali insoliti e inusuali.

Il workshop avrà come obbiettivo, partendo da una foto personale o di un famigliare, quello di realizzare un collage la cui composizione fungerà come strumento di indagine del quotidiano, passato, presente o futuro. Attraverso il materiale fornito si decontestualizzerà l’immagine che il partecipante si porterà da casa cercando di dargli una nuova valenza espressiva e comunicativa: una nuova identità.

Una ricerca dell’invisibile e della bellezza insita in ogni cosa.

  • una o più foto personali o di famigliari
  • forbici
  • colla

SETTEMBRE 2022 / sabato 10 e domenica 11

Il tuo animale guida

tenuto da Mario Onnis

Per alcune popolazioni , gli animali guida (o animali totem) sono paragonabili al nostro angelo custode. Alcuni animali sono visti come energie che ci accompagnano nel corso della nostra vita per aiutarci ad affrontare i problemi, consigliarci e proteggerci.
Dopo una breve introduzione e una serie di tecniche e esercizi, ogni partecipante dovrà realizzare una tavola che rappresenti il suo animale guida utilizzando le matite colorate.

  • Pastelli di tutte le marche, meglio se acquerellabili (come Caran d’Ache Prismalo)

  • matite di grafite di varie gradazioni

  • gomma

  • fogli di carta da schizzo

  • fogli di carta liscia di grammatura abbastanza pesante (come Fabriano Satinato da 300 gr)

  • il materiale personale usato solitamente (pennarelli, penne, acquarelli, etc.).

OTTOBRE 2022 / sabato 8 e domenica 9

Pop-Up da viaggio

tenuto da Luca Barello

Aprire una pagina e veder saltare fuori un’immagine tridimensionale, questo è il pop-up che, a partire da semplici tecniche di taglio e piegatura della carta porta a realizzare complesse costruzioni che si ripiegano al chiudersi della pagina.

Il corso propone lo studio e la sperimentazione delle tecniche di base, da applicare in un progetto finale in cui ciascun partecipante realizzerà il proprio paesaggio pop-up da viaggio. Un paesaggio stilizzato (naturale o urbano, reale o immaginario, utopico o fantascientifico…) per adattarsi alle tecniche scelte ed esplodere all’apertura del foglio.

  • minimo 10 fogli di cartoncino A4 bianco e 10 colorato 200 g/mq (tre-quattro colori a scelta)
  • 20 fogli di carta A4 bianca 80 g/mq
  • matita nera (più eventuali matite colorate)
  • gomma
  • righelli e squadrette (meglio se di metallo, ma anche di plastica vanno bene)
  • forbici, cutter
  • colla stick
  • scotch di carta (larghezza 2 cm)
  • scotch biadesivo (larghezza 2 e 12 mm)

IMPARA L'ARTE

PER ISCRIVERSI

1

CHECK TESSERA ARCI!

2

CONTRIBUTO

Puoi procedere al versamento del contributo per il corso (più eventuale quota associativa ARCI di €12 se stai sottoscrivendo la tessera ora) con la modalità che preferisci tra:

Bonifico bancario

c/c intestato a Babelica  
IBAN IT25Q0301503200000003563006

Satispay

se utilizzi Satispay, ti chiediamo gentilmente di mandarci uno screenshot del versamento, grazie!

3

FINALIZZAZIONE ISCRIZIONE

Compila il modulo di iscrizione cliccando sul pulsante qui di seguito

4

REGISTRAZIONE ALLA SEZIONE CORSI

Una volta completati i passaggi precedenti, dopo la verifica del pagamento:

Contatto veloce WhatsApp

Iscriviti alla Newsletter!

BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Pacinotti 29 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • Cinecritici
    13 Giugno 2022 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli