LA BUSSOLA D’ORO | FilmInTasca: ragazz* sullo schermo

Regia: Chris Weitz

Anno: 2007

Produzione: Stati Uniti d’America, Regno Unito

una scheda didattica e formativa a cura di Umberto Mosca

Dal romanzo per ragazzi, che mescola avventura e fantasy, di Philip Pullmann. In un mondo in cui le streghe dominano i cieli del nord e gli orsi polari sono i guerrieri più coraggiosi, ogni essere umano è collegato a uno spirito animale, il suo “daimon”, che rappresenta la sua anima. Questo mondo è dominato dal Magisterium, che cerca di controllare l’umanità ma non ha fatto i conti con l’ultima bussola d’oro esistente e la dodicenne destinata a possederla. Si tratta di Lyra, orfana che vive con il suo daimon e si fida del suo tutore Lord Asriel, che scoprirà essere suo padre. Quando viene rapita dall’affascinante e misteriosa Mrs. Coulter, in suo soccorso accorrono la bellissima strega Serafina Pekkala e l’orso polare Lorek Byrnison. Sarà lei a tentare la liberazione degli amici e di alcuni coetanei del popolo dei Gipsyani…

L’avventura narrata nel film rappresenta un’evidente allegoria relativa al monopolio esercitato dalle istituzioni religiose e dai loro precetti sull’educazione dei ragazzi. In tal senso, va sottolineato come sia presente un’articolata serie di riferimenti al passato dell’Europa, laddove nella funzione del Magisterium non si fa certo fatica a riconoscere le istituzioni create dalla Chiesa di Roma per controllare il pensiero sociale (il riferimento evidente è al Sant’Uffizio), mentre nella figura di Lord Asriel, che sostiene l’esistenza della Polvere, affiora il profilo delle nuove tesi prontamente bollate e represse come eretiche.

Chiaro, dunque, il riferimento all’atteggiamento della Chiesa nei confronti delle scoperte scientifiche che hanno caratterizzato la storia moderna, in particolare rispetto all’inserimento dell’Uomo in una dimensione assai più ampia e relativa, che ha a che fare con l’intero universo. In questa prospettiva è da intendersi il pensiero di Lord Asriel, che parla del fluire dello spirito della vita attraverso mondi paralleli e coesistenti. Figlia di questo pensiero razionalista, che tuttavia non esclude, bensì esalta, la spiritualità, risulta essere la protagonista Lyra, che affida le sue possibilità di cogliere la verità all’oggetto magico della bussola, uno strumento leggibile solo se si possiedono ottima intuizione e capacità di collegamento. Emblematico che, nella sua lotta al principio del libero arbitrio, il Consiglio Accademico guidato dai religiosi si ponga l’obiettivo di inoculare ai ragazzi un vaccino che impedisca la diffusione della Polvere, ovvero della spiritualità. L’effetto è quello di prevenire la possibilità che essi mettano in discussione l’autorità ufficiale. Strumento concreto di rappresentazione dello spirito dei ragazzi è la presenza degli animali che stanno loro accanto e che vengono chiamati daimon. Questi animali esprimono valori alti come l’affetto, la solidarietà e la fedeltà. Nella crudele pratica chiamata “intervisione” viene realizzata la separazione tra essi e i loro piccoli compagni umani. Tale operazione, che riflette un modello educativo basato sull’aggressività (vedi i metodi sempre più coercitivi di Mrs. Coulter), intende negare l’esistenza di un legame profondo che lega reciprocamente tutte le creature viventi, e afferma il primato e la centralità dell’Uomo sugli altri abitanti del mondo. Ad essere particolarmente colpiti da questa pratica repressiva è il popolo dei Gipsyani, in cui non è difficile ritrovare un riferimento agli zingari e al loro stile di vita radicalmente differente. I Gipsyani, cui vengono rubati i bambini per essere operati, rappresentano, con la loro vita nomade e libera, con la loro cultura fortemente spirituale, un modello alternativo altamente pericoloso sul piano simbolico. Ad intervenire in loro aiuto, per celebrare l’ipotesi dell’interculturalità come chiave di rigenerazione e speranza, vi è l’ampio esercito messo insieme da Lyra nel corso del suo viaggio, dove gli uni accanto agli altri marciano le streghe e gli orsi polari, i bambini e gli adulti, gli opossum e gli uomini del West, navigatori del pianeta in cerca di riscatto.

BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Pacinotti 29 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    4 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    11 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Cinecritici
    12 Luglio 2022 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    18 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    25 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    1 Agosto 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

Scegli il tuo corso e partecipa alla nostra raccolta fondi su Eppela per sostenere il Festival Matota!