LICORICE PIZZA | Vento di gioventù

Regia: Paul Thomas Anderson

Anno: 2021

Produzione: Stati Uniti d’America

una recensione a cura di Liliana Giustetto

“Una esplosione di vitalità” è stato il mio primo pensiero.
Una storia vivace, serena, limpida.
Priva di cupezza, drammi, torbidità, depressione che caratterizzano ottimi film ma che, ultimamente, sono la normalità nei prodotti proposti dall’industria cinematografica.
Certamente anche influenzati dai tempi che stiamo subendo, ma che non ci facilitano il compito di procedere nel nostro cammino.

Nella San Fernando Valley del 1973, Gary Valentine è un quindicenne grosso e un po’ goffo, con un talento innato per la recitazione, un fratellino e una madre che si impegna a fargli da manager.

Alana Kane è una venticinquenne che lavora come aiutante fotografa nei licei. È piccola, scattante, non bella, ma sprizza carisma da tutti i pori e va sempre di corsa.

Appena la vede, Gary decide che quella donna sarà sua ed inizia ad invitarla a cena con sbalordimento di Alana.
Ma anche Gary non scherza a proposito di carisma.
Il geniale spirito imprenditoriale di Gary, unito alla scarsità di regolamentazione, porterà Gary e i suoi amici coetanei a vendere materassi ad acqua e fondare una sala giochi con flipper che sono appena stati legalizzati e, con stupore di lei, si trascina dietro anche Alana,
che dimostra carattere adatto per stargli dietro. Il tutto mentre gli adulti di riferimento sono delle figure di contorno che non interferiscono con le loro azioni.

La gioia di vivere, la fiducia nel futuro, l’ottimismo e l’assenza di preconcetti ci trascinano in un vortice di avventure, dove Alana cerca di rivendicare il suo status di donna adulta, frequentando uomini più maturi come età, ma irrimediabilmente penosi a livello credibilità.
Infine, sempre, torna a riconsiderare Gary, che rimane ad osservare in tranquilla attesa, come l’uomo con cui riesce a stare meglio, rimanendo se stessa, ignorando la differenza di età che pare vedere solo lei e nessun altro.

Alla fine, ci rimane negli occhi l’immagine di questi due ragazzi che si corrono, letteralmente, incontro, perché chi ha detto che un ragazzo di 15 anni non possa rendere felice una donna di 10 anni di più, meglio di un coetaneo o di un uomo maturo e viceversa?

Una storia semplice, dove non succede niente di speciale, che, probabilmente, ha proprio questo come punto a suo favore.

Una vera boccata d’aria fresca.

Cooper Hoffman, figlio di Philip Seymour Hoffman, alla sua prima apparizione, commuove per la somiglianza con il padre, ma non fa rimpiangere il genitore perché è veramente bravo ed adorabile nella parte.
Alana Haim, che interpreta Alana nel film, è una giovane musicista nel gruppo Haim, fondato con le sue due sorelle che appaiono nelle scene insieme ai loro veri genitori.
Lei ha una grinta e un appeal che certamente dovranno essere sfruttati per altre pellicole.

Sean Penn, Bradley Cooper, Tom Waits, George DiCaprio, John C. Reilly ruotano attorno ai protagonisti, interpretando gli adulti, sempre in secondo piano e funzionali quasi solo a dimostrare la loro inutilità.

Paul Thomas Anderson usa bene gli strumenti tecnici per farci rivivere l’ambiente dei vitali, problematici anni ‘70, come i colori delle riprese e i brani musicali degni di un collezionista.
Si rifà a storie veramente accadute in quegli anni e gli attori interpretano personaggi dell’epoca usando anche nomi simili agli originali.
Gary Valentine era Gary Goetzman, amico del regista, attore bambino e poi produttore cinematografico.
Sean Penn interpreta una parodia dell’attore William Holden nella scena de I ponti di Toko-Ri. Tom Waits è il Mark Robson che diresse proprio Holden ne I ponti di Toko-Ri.
Jon Peters, interpretato da Bradley Cooper è l’unico che mantiene il suo nome per intero,
Nel 1973 era ancora “solo” il parrucchiere di Barbra Streisand, che divenne poi la sua compagna. Da lì iniziò una scalata che lo fece diventare uno dei produttori di punta del periodo.
Goetzman vendette veramente un materasso ad acqua a Peters ed andò ad installarlo a casa sua.

BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Pacinotti 29 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    4 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    11 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Cinecritici
    12 Luglio 2022 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    18 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    25 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

Scegli il tuo corso e partecipa alla nostra raccolta fondi su Eppela per sostenere il Festival Matota!