Come guardiamo – Introduzione alla visione cinematografica attraverso il linguaggio e il racconto del film

COME GUARDIAMO | Introduzione alla visione cinematografica attraverso il linguaggio e il racconto del film

Il corso offre le competenze di base per riconoscere i segni e i codici audiovisivi che agiscono in un film e valutare con maggiore consapevolezza il funzionamento di base di un’opera cinematografica (film o serie), attraverso sequenze tratte da film entrati nella storia del cinema, diretti da registi di culto e traversali a molteplici generi narrativi.

  1. Le origini del racconto cinematografico e la costruzione del punto di vista. Coppola, Lumiére, Méliès, Kurosawa, Griffith, Porter, Paul, Smith, Williamson.
  2. Lo spazio dentro e fuori l’inquadratura. Scorsese, Wiene, Welles, Hitchcock, Lang, Visconti, Laughton, Fleming.
  3. Muovere lo sguardo attraverso i movimenti della camera. Ford, Hawks, Truffaut, Zemeckis, Boyle, Truffaut, Archibugi, Jarmusch.
  4. Il montaggio e le sue funzioni estetiche e narrative. Mann, Weir, Kubrick, Demme, Ejsenstejn, Rossellini, De Santis.
  5. L’audiovisione: i rapporti tra le immagini e i suoni. Chaplin, Spielberg, Burton, Milius, Tati, Donen.

INFO 2019 "COME GUARDIAMO"

QUANDO

Dal 30 settembre per 5 lunedì 19:30-21:30

DOVE

Arci Via Verdi, 34 - Torino

CONTRIBUTO

€ 120,00
10 % riduzione per gli iscritti a cinecritici

NOTE

L’iscrizione è riservata ai soci ARCI (contributo tessera anno sociale 2019-2020 € 10,00).

contributo € 120,00 – in caso di preiscrizione entro il 20 agosto € 100,00

SPECIALE ISCRITTI CINECRITICI extra sconto 10% 

In caso di iscrizione alle Masterclass occorre effettuare un versamento dell’acconto del 30% dell’importo sul c/c intestato a Babelica IBAN IT25Q0301503200000003563006. 

Per iscrivervi o per richiedere informazioni potete compilare il form raggiungibile attraverso i pulsanti verdi, oppure scriverci a info@babelica.it. Grazie.

UMBERTO MOSCA

è un Media Educator che progetta e conduce percorsi didattici e formativi sull’utilizzo del cinema e del prodotto audiovisivo negli ambiti film literacy, audience building e media training. Professore a contratto presso il Dipartimento di Management dell’Università di Torino, è Direttore del Master in Management della Produzione Audiovisiva.
Fondatore, con la psicologa Martina Zilio, del Centro Studi Psicologia Immagine, che si occupa dei rapporti tra l’immagine filmica e i processi di formazione della persona.
Da venticinque anni lavora con l’AIACE di Torino, per cui progetta e conduce corsi di analisi del film. Selezionatore dei concorsi e curatore dei laboratori didattici di Sottodiciotto Film Festival; è direttore artistico di MyGeneration Festival, dedicato ai video indipendenti prodotti in Italia (music video, web series, video blog).
Giornalista pubblicista e critico cinematografico (SNCCI-Gruppo Piemonte e Valle d’Aosta), è autore di volumi iconografici sui registi François Truffaut, Sam Peckinpah, Jim Jarmusch, Mohsen Makhmalbaf, Paolo Gobetti. Ha pubblicato inoltre “Gioventù catodica”, “Cinema e Rock”, “Orizzonti della Media Literacy”. Ha collaborato con “Cineforum”, “Duellanti”, “Panoramiques”, “Rockerilla” e “L’Indice dei Libri del Mese “.