“PERÒ IL LIBRO ERA MEGLIO” | corso di cinema

Tutto quel che c’è da sapere sulle relazioni tra la letteratura e il cinema, sui codici comuni o diversi che stanno alla base di ogni racconto, sul rapporto tra il testo scritto e il testo iconico, sui legami tra fantasia, immaginazione e creatività.

Pasolini e Visconti, Fincher e Palahniuk, le sfide letterarie di Kubrick, Coppola tra Conrad e Bram Stoker, Salvatores e Ammaniti: sono soltanto alcuni tra i numerosi case studies che ci permetteranno di affrontare con voce in capitolo la classica questione se sia più bello il libro o se sia migliore il film, illustrando diverse tipologie di “adattamento”.

Tra gli argomenti:
– Come si presenta e si sviluppa un Personaggio
– La costruzione dello Spazio
– Itinerari nel Tempo
– Punto di vista e focalizzazione

Durante il corso verranno proposti ai partecipanti alcuni modelli critici per cimentarsi in recensioni di libro + film o booktrailer attraverso la scrittura e la rielaborazione grafica.
Gli elaborati potranno essere inseriti nello spazio dedicato “Pagine di Cinema” sul sito di Babelica.


INFO EDIZIONE 2017


 

QUANDO

n. 4 incontri, di mercoledì dal 5 aprile dalle 20:30 alle 22:30

DOVE

Babelica, via Pacinotti 29 Torino

QUANTO

Ingresso riservato ai soci Arci, contributo per il corso € 100,00 | Pre-iscrizione obbligatoria versando un acconto pari al 30% dell’importo totale sul conto corrente bancario intestato a Babelica IBAN IT25Q0301503200000003563006

 [ vi preghiamo di inviarci mail in caso di iscrizione all’indirizzo info@babelica.it ]


 

 

UMBERTO MOSCA

è un Media Educator che progetta e conduce percorsi didattici e formativi sull’utilizzo del cinema e del prodotto audiovisivo negli ambiti film literacy, audience building e media training. Professore a contratto presso il Dipartimento di Management dell’Università di Torino, è Direttore del Master in Management della Produzione Audiovisiva.
Fondatore, con la psicologa Martina Zilio, del Centro Studi Psicologia Immagine, che si occupa dei rapporti tra l’immagine filmica e i processi di formazione della persona.
Da venticinque anni lavora con l’AIACE di Torino, per cui progetta e conduce corsi di analisi del film. Selezionatore dei concorsi e curatore dei laboratori didattici di Sottodiciotto Film Festival; è direttore artistico di MyGeneration Festival, dedicato ai video indipendenti prodotti in Italia (music video, web series, video blog).
Giornalista pubblicista e critico cinematografico (SNCCI-Gruppo Piemonte e Valle d’Aosta), è autore di volumi iconografici sui registi François Truffaut, Sam Peckinpah, Jim Jarmusch, Mohsen Makhmalbaf, Paolo Gobetti. Ha pubblicato inoltre “Gioventù catodica”, “Cinema e Rock”, “Orizzonti della Media Literacy””. Ha collaborato con “Cineforum”, “Duellanti”, “Panoramiques”, “Rockerilla” e “L’Indice dei Libri del Mese “.