SMOKE | Il Natale dove non te l’aspetti

Regia: Wayne Wang

Anno: 1995

Produzione: Giappone, Germania, Stati Uniti d’America

una recensione a cura di Liliana Giustetto

«Se stai per morire, cosa è più importante, un buon libro o una buona fumata?»

Una storia di uomini, di molti personaggi maschili, le cui vicende si intersecano intorno ad una tabaccheria.
Il tutto infuso di un’amicizia maschile, che ha bisogno di pochissime parole, qualche sguardo, un po’ di poesia e qualche racconto. Ma di sicuro parecchio tabacco.

Le loro storie si incrociano sulle strade di Brooklyn e dintorni, fino a che tutto prende una piega diversa.
Di sicuro, piano, risalgono le cose essenziali della vita e l’amicizia è al primo posto, seguita dal fare, semplicemente, la cosa giusta.
Il fumo diventa una metafora della vita, che con la sua apparente, granitica, immobilità, in effetti cambia, anche se in maniera impercettibile, come il fumo, che muta continuamente forma, inafferrabile come il tempo.
Ma è possibile usare la fotografia per misurare il tempo che passa.

Auggie è il gestore di una tabaccheria a Brooklyn, sembra un uomo burbero e scontroso ed ha un hobby tutto particolare: da oltre dieci anni, tutti i giorni alle 8 del mattino scatta una foto dall’angolo del suo negozio verso il pezzo di città che gli sta di fronte.

Il risultato è un sorprendente collage di immagini, di tutte le stagioni, con tutti i climi possibili, dei passanti del quartiere.
Proprio in una di queste foto, un giorno Auggie riprende la giovane moglie di Paul Benjamin, uno scrittore suo cliente, che di lì a pochi giorni, in gravidanza, verrà investita da un’auto proprio mentre stava andando a comprare dei sigari per il marito.

Da quel giorno Paul perde la voglia di scrivere e di vivere.

È così svagato che sta per finire anche lui investito, se un giovane non gli salvasse la vita.

Quel giovane è Thomas/Rachid, un ragazzo nero scappato dalla casa in cui vive con la zia, invischiato in piccole grane con una gang e, soprattutto, alla ricerca del padre che lo ha abbandonato.
Per sdebitarsi, Paul lo ospita a casa sua, ma la convivenza non è facile; quindi gli trova un impiego presso la tabaccheria in modo da toglierlo dal ciondolare in strada.

Un sogno nel cassetto di Auggie è quello di poter rivendere una partita di sigari cubani di contrabbando per poter mettere su qualche soldo.

Purtroppo Thomas manda all’aria questo sogno. Un grande problema, ma la soluzione la trova Paul, che si sente responsabile per l’accaduto.
Thomas risarcirà il tabaccaio con i soldi sottratti alla gang.
Ma questi soldi, anziché servire ai futuri affari in sigari, serviranno per togliere dai guai una figlia che Auggie ha appena scoperto di avere da una sua, “molto originale”, ex. Paul e Auggie, miracolo della comunicazione maschile, riescono a far riappacificare Thomas con suo padre, Cyrus Cole, uno sfigato meccanico che vive con la seconda moglie ed il figlio e si ritrova un ragazzo che lo fissa tutto il giorno dal marciapiede opposto.

Quando tutti i nodi della vicenda sembrano sciolti, Auggie mantiene la promessa, fatta a Paul, di narrargli una storia, in modo che possa pubblicare un pezzo per Natale sul giornale per cui scrive.

E sarà un’avventura vissuta un giorno di Natale di anni prima.

Uno dei pezzi di cinema più commoventi che io abbia mai visto: i titoli di coda del film sono preceduti dalla rappresentazione, in bianco e nero, della storia raccontata da Auggie a Paul con in sottofondo Innocent When You Dream di Tom Waits, una canzone più struggente che mai.

BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Pacinotti 29 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    4 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    11 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Cinecritici
    12 Luglio 2022 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    18 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    25 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

Scegli il tuo corso e partecipa alla nostra raccolta fondi su Eppela per sostenere il Festival Matota!