JOKER | Quando il cinema reinventa se stesso, sa parlare alle nuove generazioni ed è meglio di un libro di sociologia

una recensione a cura di Mario Pistono Confuto subito alcune affermazioni fatte in occasione della riunione redazionale sul film: – “Joker” è un film copiato: FALSO – È un film pieno di citazioni, sul piano registico: Inarritu di “Birdman”, con la mdp che segue il protagonista riprendedolo alle spalle e sottolineando momenti di tensione del

JOKER | O il film dei quesiti

una recensione a cura di Tiziana Garneri Tralasciando i confronti con le versioni di Burton, Nolan o i riferimenti a “Suicide Squad”, il film di Phillips credo vada considerato come opera a sé stante. La trama è apparentemente semplice. Un malato di mente, Arthur Fleck, consapevole di esserlo, inizialmente innocuo. Col desiderio di portare il

JOKER | That’s Life, That’s Cinema

una recensione a cura di Alessandro Cellamare Titoli di coda e ci risiamo. Volto lo sguardo. A sinistra, in un angolo della sala, una mandria di spettatori urla al capolavoro perché Joker rappresenta la rivincita e la rivolta dei reietti ed emarginati, il rischio di uno Stato fintamente democratico, quello americano ovviamente. Toh, guarda chi

JOKER | La follia si chiama Joker

una recensione a cura di Niccolò Brun Todd Phillips è riuscito nell’impresa: raccontare un personaggio da cinecomics senza realizzare un cinecomic.Stiamo naturalmente parlando di Joker, il più grande nemico del cavaliere oscuro, interpretato in maniera impeccabile negli anni addietro, da alcuni dei pesi massimi di Hollywood (Jack Nicholson, Heath Ledger per citarne alcuni).In questo film

BURNING | Uno scrittore privo di argomenti

una recensione a cura di Ezio Genitoni Lee Chang-dong non delude e confeziona un film in linea con il suo precedente acclamato “Poetry”. Zeppo di segni, declina nel mistero l’incomunicabilità nei rapporti interpersonali e le differenze sociali. L’aspirante scrittore Jong-su e la frizzante Hae-mi s’incontrano casualmente sulle strade di Seoul. I due giovani, serio ed