Tutti Frutti Marzo 2022 | Fuori Onda

un rapido sguardo alle visioni di marzo 2022 tra recuperi tardivi e vecchi titoli

Manchester by the Sea - Kenneth Lonergan, 2016

Manchester by the Sea, al di là di tutto, ha il pregio di essere abilmente subliminale nel gioco del racconto: accade poco ma sedimenta, e nella parte finale ci si sorprende ad amare il protagonista e capirne il senso della vita. Casey Affleck in un personaggio completo e unico.

Alessandro Cellamare

Lenny - B. Fosse, 1974

L’eleganza formale, narrativa ed estetica, del film di Bob Fosse supera di gran lunga l’impatto della storia, al di là del suo valore storico. Interpretazioni magnifiche, Lenny è un titolo che ben racconta la potenza attoriale di Dustin Hoffman e un’idea di cinema superiore.

Alessandro Cellamare

Sette giorni a maggio - John Frankenheimer, 1964

Squadra di attori infallibili su un tema delicato e di nuovo attuale, è un teso dramma che manca di azione ma non compensa con tensione spionaggistica o dinamiche psicologiche complesse. Ne risulta comunque in una visione avvincente ed elegante.

Alessandro Cellamare

La donna della domenica - Luigi Comencini, 1975

Un po’ giallo un po’ commedia, La donna della domenica è un film corale che raccoglie l’eco del buon cinema italiano ma anche i prodromi del peggio degli anni avvenire, dai dialoghi a tratti incerti fino a una certa volgarità non sempre geniale. L’investigazione è solo pretesto.

Alessandro Cellamare

Che Dio ci perdoni - Rodrigo Sorogoyen, 2016

Discreto poliziesco con un paio di singolarità, tra cui l’insolito personaggio di Antonio de la Torre. In tono minore rispetto ai corrispettivi americani, è un film che non riesce mai ad arrivare a una sua compiutezza, ma lascia dello sporco e della malinconia.

Alessandro Cellamare

Ariaferma - Leonardo Di Costanzo, 2021

Ariaferma è un titolo giocato sulle relazioni, sulle attese, sui cambi di rotta, sulle decisioni, sui passi falsi. E’ una danza che crea una sottile tensione e crescita che confluiscono nel pacato e bellissimo finale. Pecca un po’ sulle definizioni psicologiche, ma fa centro.

Alessandro Cellamare

Victoria - Sebastian Schipper, 2015

Girato in un unico piano sequenza, Victoria è un ininterrotto stato di tensione, prima da minaccia incombente, poi da caduta all’inferno. Prova di attori e regia, è uno dei migliori dipinti noir sulla notte, sui suoi movimenti e le sue deviazioni fuori dalla luce. Imperdibile.

Alessandro Cellamare

Il movente – Manuel Martín Cuenca, 2017

Il movente è la storia di un piccolo uomo che, attraverso la scrittura, conosce un nuovo modo di rapportarsi con la realtà, persino di manipolarla, fino ad esserne manipolato. Questo sfumato tra i due mondi è la parte più interessante di un lavoro piacevole ma che non sfonda.

Alessandro Cellamare

Eli – Ciaran Foy, 2019

Eli è un film che gioca la sua efficacia sostanzialmente su due fronti: il mistero e la soluzione. Quel che gira attorno non ha una stoffa memorabile, ma i traini funzionano. La sua debolezza è ben rappresentata da un finale raffazzonato. Passatempo horror.

Alessandro Cellamare

1922 – Zak Hilditch, 2017

Tratto da un racconto di Stephen King, 1922 non manca delle atmosfere dello scrittore americano né di quell’horror soprannaturale al servizio dei drammi umani che è suo brand. Bella ricostruzione d’epoca con un incipit e un finale che fanno da tendina per la tensione. Godibile.

Alessandro Cellamare

BABELICA APS
associazione di promozione
sociale e culturale
no profit affiliata ARCI
Via Pacinotti 29 Torino

Accedi ai corsi online!

Newsletter

Agenda

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    4 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    11 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • Cinecritici
    12 Luglio 2022 @ 19:00 - 21:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    18 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    25 Luglio 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

  • DERRY LAB - MASTERCLASS SCRITTURA
    1 Agosto 2022 @ 21:00 - 23:00
    Dettagli

Scegli il tuo corso e partecipa alla nostra raccolta fondi su Eppela per sostenere il Festival Matota!