Proposte educative

Proposte educative

in collaborazione con la Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci ONLUS

per le scuole primarie

per le scuole secondarie di primo grado

Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci ONLUS

Nata nel 1974, la Fondazione si è posta subito come punto di incontro e mediazione tra le culture della sinistra e come osservatorio privilegiato dello sviluppo socioeconomico della città e si è andata via via specializzando sui temi critici della società contemporanea: lavoro, giovani, diritti, democrazia, questione femminile.

Ha un Archivio che raccoglie carte immagini sul movimento operaio e democratico torinese e una Biblioteca che mette a disposizione del pubblico circa 60.000 volumi, oltre 6.000 opuscoli, 3.304 periodici cessati e in corso. Negli ultimi anni ha sviluppato attività di Audience Engagement e Audience Development attivando collaborazioni con istituti e Fondazioni analoghe e soggetti provenienti da ambiti diversi. Un esempio significativo è il progetto HOME (http://www.home-gramscitorino.it/) un concorso per giovani artisti ispirato alla figura di Antonio Gramsci, ora rivolto alle scuole. Eroga due premi internazionali intitolati a Giuseppe Sormani per pubblicazioni sulle figure di Antonio Gramsci e Pierpaolo Pasolini.
Dal 22 aprile 2016 fa parte del Polo del ‘900, condividendone le finalità e gli obiettivi strategici.

Da sempre le attività per la scuola hanno rivestito un ruolo essenziale per la Fondazione, tanto da farne un punto di riferimento per il territorio torinese, con un’offerta costituita da corsi di aggiornamento per insegnanti e di formazione per studenti, principalmente di scuole secondarie di secondo grado, utilizzando come strumenti, sin dalla fine degli anni ’90, le proiezioni cinematografiche, gli spettacoli teatrali, i laboratori e i percorsi in città. La figura, il pensiero e la vita di Gramsci sono il punto di partenza per declinare, attualizzandoli, i principi e valori di cittadinanza e democrazia, messi spesso in discussione in questo difficile momento storico.

Da quest’anno, l’offerta per le scuole si amplia alle primarie e secondarie di primo grado, grazie alla collaborazione con l’Associazione Babelica.